animot

Fresco fresco (come le rose, dicono)

Flatus Vocis. Breve invito all’agire animale

(Novalogos, 2012)

Acquista in Feltrinelli.

Cos’hanno in comune gli atti con le azioni? Esistono atti inediti, mai compiuti, che possono divenire autentici mezzi di liberazione e disturbo del “quieto” vivere? E cosa possiamo imparare dagli animali per cambiare lo stato di cose presente? Dal punto di vista della società-grattacielo, le risposte a queste domande dovranno essere qualcosa d’inaccettabile. D’intollerabile, anche solo per un attimo. Quando saranno tollerabili, ecco la filosofia d’accademia, “di cani abbaianti in una cuccia sordomuta, ignoranti allo sbaraglio”. La filosofia non cerca soluzioni, ma problemi. Non può prestarsi alla perversione della cura: resta per sua stessa essenza diagnosi.

 

Appena uscito: avvistato in una libreria in centro a Torino mentre tornavo a casa

Annunci

Categorie:animot, philo, segnalazioni

2 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...