animot

Il movimento animalista e “la prova del cuoco”

Sembra inevitabile non pensare che il movimento animalista, almeno nelle sue connotazioni generali, non sia un movimento “incazzato”

Ed infatti, è così.

È facile osservare, nelle discussioni, nelle lotte, nelle campagne, che hanno ad oggetto il nostro rapporto con il non-umano, come la discussione degeneri facilmente in una contrapposizione tra “veg” e “non-veg”.

In parte, questa contrapposizione, deriva  proprie dalle filosofie antispeciste dei primi anni ’70. Se la scelta vegetariana, come sostiene Peter Singer, è il modo migliore di dar conto ad una liberazione animale allora è lecito aspettarsi che gli animalisti, in buona fede, colpevolizzino chi mangia carne.

Annunci

Categorie:animot, segnalazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...